gestione VIRTUale di riSorse energetiche distribuite
Verso i Virtual Power Plant

VIRTUS in breve

Strumenti ICT avanzati al servizio dei Virtual Power Plant

I Virtual Power Plant (VPP) sono uno dei principali elementi costitutivi delle reti elettriche intelligenti del futuro. Attraverso l’utilizzo di sistemi ICT avanzati consentono, infatti, di gestire la crescente presenza di fonti rinnovabili, aggregando la flessibilità delle risorse energetiche distribuite (DER) in modo efficiente. L’aggregazione delle DER può efficacemente supportare la generazione convenzionale incrementando, con il contributo flessibile degli utenti finali, l’efficienza complessiva del sistema elettrico.

Il progetto VIRTUS (gestione VIRTUale di risorSe energetiche distribuite) si propone di effettuare la realizzazione prototipale di un VPP (Virtual Power Plant) in contesto terziario industriale.

La fase di dimostrazione avrà un ruolo significativo e si terrà in tre siti reali a carattere industriale e terziario attrezzati con sistemi di monitoraggio e controllo locale nell’ambito di progetti precedenti coprendo, così, l’intera catena del valore dei servizi energetici. Una parte della fase dimostrativa si avvarrà anche di strumenti di simulazione per avere disponibilità di cluster di clienti/DER di diversa tipologia e allargare il contesto dimostrativo. I servizi energetici consentiranno l’accesso del cliente finale al mercato dell’energia, migliorando l’efficienza energetica a livello locale e globale e la sicurezza di approvvigionamento dell’energia.

I sistema sviluppato nell'ambito del progetto comprenderà la gestione locale delle DER e un sistema centrale di coordinamento e ottimizzazione della flessibilità dei clienti. I benefici attesi per gli utenti del sistema elettrico nazionale sono, come previsto dalle direttive europee sull’efficienza energetica e dalla loro applicazione a livello di stati membri, la disponibilità di strumenti per incrementare l’efficienza energetica in ambito industriale e di pubblica amministrazione, e l’implementazione di programmi di gestione attiva della domanda, aprendo l’accesso del consumatore al mercato elettrico.

Obiettivi

Nuovo paradigma di gestione dell'energia

Un VPP è uno dei principali elementi costitutivi delle Smart Grid del futuro: il suo elemento di forza risiede nella potenzialità delle risorse elettriche e termiche distribuite presso il cliente, consentendo così di coinvolgerlo con nuove opportunità di business in ottica win-win. Attraverso l’utilizzo di sistemi ICT avanzati, il progetto intende fornire agli energy provider la possibilità di gestire la crescente presenza di fonti rinnovabili, aggregando la flessibilità delle DER e sostenendo la generazione convenzionale nella gestione del sistema elettrico. La sperimentazione diretta delle metodologie scientifiche e delle soluzioni tecnologiche in siti sperimentali reali, a carattere industriale e terziario, consentirà di valutare le potenziali ricadute dei risultati attesi.

Sviluppo sinergico di prodotti e servizi

I proponenti rappresentano alcuni degli attori del VPP, e la loro collaborazione all’interno del progetto può dare luogo a interessanti sinergie per acquisire competenze nel settore e per creare prodotti di gestione e ottimizzazione dei medesimi e servizi a valore aggiunto.

Technology provider

I technology provider hanno l’opportunità di integrare le tecnologie in soluzioni innovative, creando le basi per nuovi prodotti e nuovi standard. Nell'ambito del progetto si intendono utilizzare tecnologie ICT non solo per per l'aggregazione di clienti-produttori, l'abilitazione di meccanismi di Demand Reponse (DR) e l'integrazione di Generazione Distribuita (GD), ma anche per l'ottimizzazione delle risorse energetiche distribuite e il trading dei servizi.

Clienti

Per gli utilizzatori finali, in particolare i consumatori industriali e terziari, la presenza di un VPP consente di aprire nuove opportunità di guadagno grazie all’accesso al mercato dei servizi dell'energia e ad un risparmio sui costi di approvvigionamento energetico. L'interfacciare di sistemi locali per la gestione dell'energia con sistemi centrali di ottimizzazione consente, inoltre, ai clienti finali di ridurre il rischio legato agli investimenti per l'Efficienza Energetica (EE).

Energy provider

Per un energy provider, gestire un VPP permette di remunerare servizi di modulazione del proprio profilo di carico equivalente da offrire sul mercato dell’energia e dei servizi, migliorando l’efficienza del sistema elettrico nel suo complesso, riducendo l’impatto ambientale e garantendo un ritorno economico. In questo modo l’energy provider sposta il proprio business dalla pura fornitura di commodity alla vendita/acquisto di servizi a valore aggiunto.

Integrazione della generazione tradizionale

Nell'ambito del progetto si intende realizzare un VPP prototipale che consenta anche l'integrazione della generazione convenzionale dell’energia elettrica e termica con le infrastrutture di rete e con i sistemi di approvvigionamento lungo tutta la catena del valore: l’organizzazione del portfolio energetico, l’utilizzo di sistemi di previsione, la gestione delle relazioni con il cliente (Customer Relationship Management - CRM), l’adozione di sistemi di localizzazione territoriale (Geographic Information System – GIS) e le attività di misurazione e fatturazione.

Siti sperimentali

Una panoramica delle aree sperimentali utili alla realizzazione di un VPP prototipale nell'ambito del progetto VIRTUS

Dati

Il progetto VIRTUS in numeri

2 partner industriali

SOFTECO, YANMAR

2 partner accademici

UNIGE-DITEN, UNIBO-DISI

3 aree sperimentali

industriali e terziario

36 mesi di durata

Giugno 2018 - maggio 2021

Contributo: 933.434,08 €

Costi: 2.122.101,52 €

Risultati

Segui le attività e le evoluzioni del progetto

Saranno resi disponibili i principali risultati di progetto, non appena rilasciati e/o pubblicati.

Consorzio

Un consolidato gruppo di ricerca dal rinomato profilo accademico ed industriale

Il consorzio è composto da una componente industriale (SOFTECO, YANMAR), con comprovate capacità tecniche nella progettazione, realizzazione e installazione di sistemi ICT/SCADA, automazione industriale, sistemi di monitoraggio ed efficientamento energetico, apparati per l’accumulo elettrochimico e motori elettrici, e una componente accademica (UNIGE, UNIBO), di riconosciuta esperienza internazionale nel campo della ricerca applicata sui sistemi elettrici e nel campo ICT.

I proponenti rappresentano alcuni degli attori del VPP, e la loro collaborazione all’interno del progetto può dare luogo a interessanti sinergie per acquisire competenze nel settore e per creare prodotti di gestione e ottimizzazione dei medesimi e servizi a valore aggiunto:

  • Per gli utilizzatori finali (YANMAR, UNIGE), in particolare i consumatori industriali e terziari, la presenza di un VPP consente di aprire nuove opportunità di guadagno grazie all’accesso al mercato dei servizi e ad un risparmio sui costi di approvvigionamento energetico. Interfacciare i sistemi locali di energy management con sistemi centrali quali i VPP consente inoltre di ridurre il rischio legato agli investimenti in Efficienza Energetica (EE).
  • I technology provider e gli enti di ricerca coinvolti su tematiche ICT (SOFTECO, UNIBO, YANMAR), hanno l’opportunità di integrare ed ampliare le tecnologie in soluzioni innovative, creando le basi per nuovi prodotti e nuovi standard. Una soluzione ICT efficiente, sviluppata per aggregati di clienti-produttori, permette ai produttori di integrarsi in modo trasparente con i fornitori: oltre le tecnologie come DR e DG, che sono concentrate sulla trasformazione del cliente da passivo ad attivo il VPP si concentra sul livello di comunicazione, ottimizzazione delle risorse e trading dei servizi.

Contatti

SOFTECO

Stefano Bianchi

Coordinatore

Softeco Sismat Srl

stefano.bianchisofteco.it

DITEN

Federico Silvestro

Coordinatore Scientifico

Università di Genova

federico.silvestrounige.it

CSEA

Segreteria generale

Area Ricerca di Sistema

CSEA

infopec.csea.it

Bando di gara per progetti di ricerca di cui all'art. 10, comma 2, lettera b) del decreto 26 gennaio 2000, previsti dal Piano triennale 2012-2014 della ricerca di sistema elettrico nazionale e dal Piano operativo annuale 2013 (decreto del 30 giugno 2014) - Tema C.1: Risparmio di energia elettrica nei settori: civile, industria e servizi - Codice progetto CCSEB_00094
Copyright © Consorzio VIRTUS 2018